Como vista dalla Croce dell'Uomo
Como vista dalla Croce dell'Uomo

Adagiata in una conca all'estremità meridionale del lago, la città si allunga abbracciando entrambe le sponde,
dominata dai colli delle prealpi lombarde.

Como vista dalla Croce dell'Uomo
Panorama di Como

Panorama visto dal monte Bisbino, dal Castel Baradello e dal monte Sasso.

L'entrata del porto.

Una sera di giugno lungo la passeggiata.

In piazza Cavour c'è il tramonto sul lago.

Temporale in arrivo...

Foto a sinistra: con i piedi a mollo nel lago in piena...

Duomo di Como Duomo di Como

Funicolare, idrovolanti e battelli: i trasporti fanno parte della storia e della vita della città.

La ripida funicolare collega Como con Brunate e il Faro Voltiano.
Inaugurata nel 1894, raggiunge una pendenza massima del 55%.

idrovolante Duomo di Como idrovolante

The Life Electric, il nuovo e brillante monumento eretto dall'archistar americana Daniel Libeskind, massimo esponente del Decostruttivismo. E' situato in posizione centrale in fondo alla diga foranea.

Furiose "lagheggiate".

  • L'Aero Club per idrovolanti fu il primo aeroporto e la prima scuola di volo idro al mondo (1913).
    E' entrato nel Guinnes dei Primati nel 2013. Qui si svolse una delle prime gare di idrovolanti,
    Il Gran Circuito dei Laghi, che fu vinta dal francese Roland Garros nel 1913.

Il Gran Premio di motonautica, in settembre, valido per il campionato del mondo.

Il Castel Baradello domina la città dal XI secolo. Eretto da Federico Barbarossa - imperatore del Sacro Romano Impero - durante la guerra contro la Lega Lombarda che vide i comaschi alleati dei tedeschi, fu smantellato dagli spagnoli nel 1527 per volontà del governatore di Milano, Antonio de Leyva.

Nuvole sopra il Castel Baradello.