Griante-Cadenabbia

Bellagio tra le rose, verso sera.

Le luci di Bellagio.

Fioritura di aprile, a breve distanza da Villa Carlotta.

Griante-Cadenabbia e i fiori di Villa Melzi.

Dalle colline di Griante la vista spazia sull'alto lago, incorniciato dalla cima aguzza del monte Legnoncino.

Il Grand Hotel Britannia e il piroscafo Concordia.

Il Grand Hotel Britannia (a sinistra).

Il Grand Hotel Cadenabbia (ex Bellevue, 1802).

Queste foto ritraggono la piscina galleggiante dell'Hotel Britannia (a sinistra) e la piscina pubblica del lido.

La bella Villa Maria, realizzata a fine Ottocento per conto dell'americano Martin Clerc.

La serra in vetro e ferro battuto di Villa Maria.

La prima chiesa anglicana costruita in Italia, memore del turismo anglosassone della Tremezzina.
Fu consacrata nel 1891.

A Villa Margherita, Giuseppe Verdi scrisse parte della Traviata. Il musicista era ospite dell'editore milanese Ricordi, che costruì la villa nel 1852 - si dice - coi proventi dell'opera Trovatore.
Alcuni anni dopo, così Verdi scrisse a Ricordi:
"Piove, piove e piove! Addio passeggiate, addio bel sole, addio desideri e speranze di venire a Como! I libri e la musica rimpiazzeranno l'aria ed il cielo... la noia al posto del piacere!" (Busseto, 22 ottobre 1864).

Targa dedicata a Konrad Adenauer, per tanti anni ospite a Villa La Collina.
Vennero a Cadenabbia anche la regina Vittoria, il kaiser Guglielmo II, lo zar Nicola II e Umberto di Savoia.

La riva di Maiolica, raro esempio di spiaggia lungo le coste dirupate del Lario.
Qui spesso si genera un forte moto ondoso a causa del vento da nord.

La passeggiata verso la chiesetta diS.Martino.