Villa Erba

Cernobbio

Edificata nel 1894-98 in stile manieristico (ormai obsoleto per la sua epoca), la residenza fu commissionata da Luigi Erba, fratello di Carlo, fondatore dell'omonima industria chimica milanese. Uno dei due architetti, Gian Battista Borsani, era noto per la ristrutturazione degli edifici storici di Piazza Mercanti e di Palazzo Marino a Milano. Per lo stile neoclassico e per la sua imponenza monumentale, Villa Erba rappresentò il tardivo "canto del cigno" di un'intera società e del suo modo di intendere territorio e architettura. Il 10 novembre 1900, Carla Erba sposò il conte Giuseppe Visconti di Modrone, dalla cui unione nacque il figlio Luchino Visconti, il celebre regista. Luchino ricordò così gli anni giovanili trascorsi alla villa:
"Villa Erba è una casa che noi amiamo moltissimo. Ci riuniremo tutti là, fratelli e sorelle e sarà come al tempo in cui eravamo bambini e vivevamo all'ombra di nostra madre."
Oggi la villa è ancora privata ed è visitabile solo in occasioni particolari. Il parco pianeggiante di 100.000 m2 ospita il Centro Internazionale Esposizione e Congressi ed è stato dotato di una moderna sede espositiva.

La sala da pranzo è oggi adibita a ristorante.

A destra: il bagno padronale. Da notare le manopole della vasca da bagno in marmo.

La villa all'epoca dei Visconti-Erba. A destra: Carla Erba, la mamma di Luchino.

Lo studio cinematografico di Luchino Visconti. Qui il regista terminò il montaggio del film Ludwig (1973). A destra: un fotogramma originale di Ludwig, dove si vede Wagner
interpretato da Trevor Howard.

Ogni anno ad ottobre si tiene Orticolario, esposizione internazionale di fiori e giardinaggio.