Lenno e Mezzegra

La fiabesca Villa Cassinella, inaccessibile da terra e circondata dal parco del Lavedo.
E' spesso considerata come la più bella villa del mondo.

Villa Balbianello.

Ville-castello sul tipico lungolago di Lenno.

Azalee e alberi secolari. Sulla riva riposano le caratteristiche barche Lucia.

Al centro: un aneddoto che racconta la curiosa somiglianza tra la barca Lucia e i carri del Far West.
A destra: relax davanti a Villa Lucertola.

In estate, ombrelloni e tintarella sul prato, accanto all'hotel S.Giorgio.

La vecchia Lenno. A destra, il battistero ottagonale del XII secolo con lo sfondo del monte Galbiga.

Greenway: la salita verso Mezzegra.

Prato nei pressi del Pràa de la Taca, dove secondo la leggenda si radunavano le streghe dei sabba. Sulla riva opposta si nota la riva dei Grosgalli col Ponte del Diavolo (Lezzeno).

Questi cavalli si godono la vita...

Momenti di natura lungo la Greenway.

La bucolica abbazia dell'Acquafredda. Fu costruita dai monaci di Morimondo per volontà di Ottone Pellegrino, governatore dell'isola Comacina (1142). Dopo alterne vicissitudini, passò ai frati Cappuccini e al Terzo Ordine Francescano. Al suo interno, dipinti del '600 e la tomba di Agrippino, vescovo di Como nel VI secolo.
Nel 2007, dopo il trasferimento degli ultimi monaci, l'abbazia ha cessato definitivamente la sua attività.

  • Nei verdeggianti colli,
    in località Casanova, sorge
    la chiesetta di S.Andrea, del XI secolo.
  • Particolare di S.Andrea.
  • Mezzegra. La seicentesca e imponente chiesa di S. Abbondio. Ampia vista panoramica sul prato del sagrato.

Benito Mussolini venne fucilato davanti a questo cancello
(villa Belmonte a Giulino di Mezzegra) il 28 aprile 1945.